tel. 02 36.58.00.10

Commedie Italiane

Prosa

05 novembre - 22 novembre 2015

Immigrati brava gente

con Bernardino De Bernardis, Angela Ruggiero, Ruddy Almada, Simonetta Milone, Francesca Di Meglio, Matteo Fasanella, Elena Verde, Antonio Coppola, Giuseppe De Bernardis

Una “commedia sulle paure sociali”, alimentata da una napoletanità energica e fantasiosa che mostra, attraverso piccole e continue deflagrazioni comiche, la poesia del quotidiano.

Cosa succederebbe ad una famiglia napoletana, animata da continue beghe interne, se piombasse in casa un immigrato? Uno di quelli che affrontano traversate del continente africano e del mare che lo separa dall’Italia per approdare in un paese nuovo, di quelli che lasciano dietro di sé storie di privazioni e hanno davanti solo scommesse?

Lo scoprono la famiglia Croccolo ed il capofamiglia Salvatore, che incontrerà Omar e sceglierà di accoglierlo, dargli un lavoro e un’opportunità, sfidando le paure imperanti e la diffidenza che nel nostro tempo annida ovunque.

E allora, tra siparietti e tranche de vie, battibecchi proverbiali con la suocera, sempre pronta a redarguirlo, e il figlio Roberto, impegnato in una crociata di conquista di talent e reality, si srotola una “commedia sulle paure sociali”, alimentata da una napoletanità energica e fantasiosa, che mostra, attraverso piccole e continue deflagrazioni comiche, la poesia del quotidiano.

RASSEGNA STAMPA
DICONO DI NOI

Immigrati brava gente

In questa commedia l’umanità ha il sopravvento sulla disumanità e le braccia si spalancano verso un’accoglienza che non si riesce a liquidare frettolosamente.

Immigrati brava gente

Il regista è stato capace di trattare uno dei temi più drammatici con grande abilità sotto forma di commedia. Lui pone un grosso problema e attraverso la commedia da modo al pubblico di affrontarlo.

Immigrati brava gente

I riflettori della commedia sono puntati su sentimenti, umanità, disumanità, pregiudizi, occasioni invocate e opportunità sprecate, il tutto frullato sul palcoscenico del Martinitt in un’opera in cui la risata si fa impegnata e la disperazione di chi arriva si scontra con il rancore di chi, invece, non sa partire.

Immigrati brava gente

 Per ragionare - al di là della propaganda, delle sterili polemiche, del buonismo o dell’egoismo - su un problema vero, che ha più facce. Una commedia che non ha la pretesa di fornire una verità assoluta ma di stimolarne la ricerca in ognuno.

Immigrati brava gente

Fino all'ultima battuta sarà difficile capire chi verrà scagionato e chi salvato oppure perdonato.
Tuttavia sia Salvatore che gli altri personaggi, dovranno fare pace con se stessi prima di tutto e solo così potranno ritrovarsi nell'amore e nell'armonia conquistata anche grazie alla presenza di un nuovo inquilino, diverso e inaccettabile sulle prime, ma probabilmente portavoce di sentimenti nuovi e umanità.

Immigrati brava gente

L’immigrazione e una commedia sul dubbio e la paura di accogliere... è uno spettacolo a cui si sceglie di affidarsi, in cui si viene a contatto con la fatica di avere dubbi, è una storia di tante altre storie simili, compresa quella di chi guarda.

PARTNER & SPONSOR

ATK+lab - Web Agency
riconosciuto da
Regione Lombardia
con il contributo di
Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo
sponsor
De Nora
con il contributo di
Fondazione Cariplo
sponsor
Teclumen
sponsor
CMG