tel. 02 36.58.00.10

Commedie Italiane

Prosa

19 ottobre - 05 novembre 2017

E20inscena presenta

Divina

regia Livio Galassi

adattamento Anna Mazzamauro

con Anna Mazzamauro, Massimo Cimaglia, Giorgia Guerra, Michele Savoia, Lorenzo Venturini

La star del più popolare show della tv dorme sonni tranquilli fino a quando il suo assistente, il devoto Jean-Luis, scopre che il programma verrà chiuso per dare spazio ad una conduttrice più giovane. Inizia così un vero caos comico e culinario tra pentole, casseruole e frullatori.

Indovina Divina? Sta per calare il sipario! Una star televisiva il cui show è il più popolare della tv dorme sonni tranquilli, ma non sa che stanno per farla fuori. Nessun delitto, almeno dal nostro punto di vista, ma la solita vecchia legge del più… giovane. Al suo devoto assistente l’ingrato compito di comunicarle che la produzione ha deciso di chiudere il programma per lanciare una conduttrice più “fresca”. Specchio specchio delle mie brame… Divina escogiterà un modo per restare la più bella del reame: pur di non sparire dallo schermo coinvolgerà un vecchio amante e accetterà la conduzione di una folle trasmissione di cucina. Tra pentole, casseruole e frullatori regnerà il caos cosmico…

RASSEGNA STAMPA
DICONO DI NOI

Divina

Oltre alle risate e ai sorrisi che Divina, il fashionista Eros, Emilie, Jean Louis e Jean Baptiste regaleranno, il vero cadeaux di Divina allo spettatore è una bella riflessione circa la vacuità dell’effimero e la vera sostanza di cui è composto ciò che brilla (quanto realmente?) negli schermi.

Divina

Tu fai ridere tutti, ma chi fa ridere te?
Forse me stessa allo specchio! (Ride, ndr). Non lo so, difficile rispondere.

Divina

Un’interpretazione appunto divina della protagonista che di certo non deluderà le aspettative. Occhi puntati su di lei per tutto lo spettacolo. Divertimento assicurato con Anna Mazzamauro, una star popolare che vi accompagnerà tra risate e comicità, per una serata all’insegna della leggerezza, ma che vi farà anche riflettere sulla condizione dell’essere.

Divina

La sua vita vuota, fatta di vendette, stratagemmi e giochi sporchi, riesce, nonostante tutto, a commuovere il pubblico durante il suo momento d’introspettiva finale. Attorno a lei, quattro personaggi indispensabili per condire e impepare una “sensualmente ironica” commedia, dalla lingua censurata.

Divina

Quello che ne emerge è il ritratto di una donna che ha cambiato la storia della tv, testarda, intraprendente, sicura di sé, visionaria. Ma anche, al tempo stesso, una donna che ha votato tutta la sua vita al lavoro, anche a discapito delle sue relazioni personali.

Divina

Assolutamente da non perdere!! Sarà un’occasione unica per applaudire una travolgente Anna Mazzamauro, più che mai energica, vitale, piena di verve e d’impeto!

Divina

Lo spettacolo diverte per le innumerevoli gags ed è impreziosito da un buon cast di attori. Su tutti Anna Mazzamauro, effervescente, brillante, ben supporta anche dai vistosi e vaporosi costumi di scena, grintosa al punto giusto. Degli altri attori piace, in particolare, Lorenzo Venturini (Eros) che ben interpreta uno stilista, gay solo per opportunità lavorative nell’ambiente della moda e della tv. Meritati gli applausi per Giorgia Guerra nei panni della giovane Emilie, disinvolta nella sua metamorfosi da impacciata a spigliata conduttrice.

Divina

Due ore di risate, a volte anche grasse, assieme ad Anna Mazzamauro, protagonista di “Divina”. L’attrice, in barba ai prossimi 79 anni che compirà il primo dicembre prossimo, sul palcoscenico è ancora una vera e propria bomba di grinta, simpatia, comicità e bravura.

Divina

Abbiamo assistito alla prima assoluta per Milano dello spettacolo “Divina” al Teatro Martinitt e le prime parole che mi vengono in mente sono proprio: DIVINA! Sì perché l’interpretazione straordinaria dell’intramontabile Anna Mazzamauro non ha deluso assolutamente le aspettative, anzi, la sua bravura, la classe, l’eleganza e lo straordinario fascino hanno fatto si che gli occhi del pubblico fossero tutti per lei.

Divina

Con la straordinaria interpretazione dell’intramontabile Anna Mazzamauro, sbarca sul palcoscenico del Martinitt una prima assoluta per Milano. Una brillante commedia francese, riadattata dalla stessa Mazzamauro, che -tra ironia, veleno, rancore e vendetta, ma anche toccanti introspezioni- pone ancora una volta l’amletico dubbio: essere o non essere? Per Divina (e non solo) è tempo di gettare la maschera e quel che c’è dietro potrà non piacere…

Divina

La nuova commedia sembra cucita a pennello addosso alla personalità forte, esplosiva e dirompente di Anna Mazzamauro, che incarna alla perfezione il titolo e interpreta magistralmente il copione, da lei stessa riadattato. Una commedia glamour che racconta la solitudine di chi si perde dietro un altro se stesso, lo squallore dietro i lustrini, la trappola dell’effimero, l’ineluttabilità del vero essere.

PARTNER & SPONSOR

ATK+lab - Web Agency
riconosciuto da
Regione Lombardia
con il contributo di
Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo
sponsor
De Nora
con il contributo di
Fondazione Cariplo